• Nuovo
QUEL CHE RICORDO

QUEL CHE RICORDO

Triolo Federico
10,00 €
Tasse incluse - Disponibile

Al termine della lettura delle vicende narrate da Federico Triolo è naturale chiedersi di che libro davvero si tratti, se semplice biografica o se rievocazione storica. Quel che ricordo è entrambe le cose, ma nessuna di queste, da sola, è sufficiente a descriverlo. Di certo è una biografia.Racconta le avventure della famiglia Triolo, e la storia del protagonista, narrata in prima persona, è simile a quella di tanti ragazzini nati a ridosso della guerra. A renderla particolare, per certi aspetti unica, è proprio la professione del padre, Ufficialedell’Esercito Italiano...

Descrizione

Fin dalla tenera età il giovane Federico è messo alla prova da continui traslochi, che significanoamicizie poco durature, addii, lacrime. L’assenza del padre pesa sulla sua formazione. Nei trasferimenti da una città all’altra, o addirittura da un continente all’altro, ci sono gli espedienti per combattere la solitudine, per concludere la scuola, ma anche le marachelle, le partite a pallone, la sopportazione della fame. E ancora interminabili viaggi. Prima in l’Italia, poi in Africa, tratteggiata in modo splendido dagli occhi ingenui e attenti di un ragazzo che cresce, e in seguito ancora su e giù per un’Italia fatta a pezzi dai bombardamenti. Biografia perciò non basta. Quel che ricordo è di più. E' l’affresco di un periodo che per alcuni, quelli che l’hanno vissuto, ha ancora colori vivissimi, e per altri, per le generazioni future, C'è qualcosa di conosciuto ma mai del tutto afferrato.La vicenda privata si intreccia a quella pubblica, l’umore individuale è spirito collettivo e il racconto diviene quasi pretesto per mostrare un’epoca, occasione di prendere il lettore per mano e ripercorrere, insieme al ragazzo Triolo e alla sua famiglia, gli eventi del periodo più duro della storia recente. La parola acquista il potere evocativo dell’immagine, e la biografiadiviene documento storico. La storia di una famiglia è la storia di una generazione, di un Paese. In questo viaggio durato qualche decennio, all’autore non serve inventare. Gli basta ricordare. E la dovizia di particolari con cui racconta le sue peripezie, la puntualità con cui ripassa gli avvenimenti, la schiettezza priva di imbarazzo con cui esibisce i propri sentimenti, fanno pensare a una memoria formidabile, segnata in modo indelebile da quegli anni difficili,alla voglia di rivolgersi al lettore con sincerità, senza pudore o retorica e, soprattutto, a una vita vissuta con rara intensità.

Dettagli del prodotto

Pagine
280
Rilegatura
Brossura fresata
Collana
Scrivere per ricordare
Formato
15x21

Anteprima

Reviews

No reviews
Product added to wishlist
Product added to compare.

Questo sito fa uso di cookie di terze parti per migliorare l'esperienza d'uso.